Calvizie

L’Alopecia androgenetica (anche conosciuta come calvizie) è una tipologia di perdita di capelli dovuta ad una suscettibilità del follicolo pilifero ad una miniaturizzazione di tipo androgenetico.La calvizie androgenetica è la forma più comune di calvizie e diradamento dei capelli. La più temuta e pericolosa, in quanto si instaura subdola e lenta e se non presa in tempo, irreversibile.

Sinonimi di calvizie androgenetica sono:

alopecia androgenetica infatti gli androgeni sono gli ormoni maschili che agiscono sul follicolo pilifero e il corredo enzimatico che fa convertire gli androgeni da meno potenti a molto potenti è geneticamente determinato
calvizie maschile poiché ne è molto più affetto l’uomo anziché la donna
calvizie comune poiché l’alopecia androgenetica è la causa più comune di calvizie o caduta dei capelli
AGA è l’acronimo delle parole inglesi Andro Genetic Alopecia
calvizie diffusa
alopecia comune alopecia è sinonimo di calvizie
calvizie ereditaria
alopecia seborroica un tempo si credeva che la causa dell’alopecia androgenetica fosse un eccesso di sebo

La calvizie androgenetica abbraccia variegati contenuti disciplinari : dermatologia, endocrinologia, internistica, aspetti psicologici ed emozionali. La calvizie androgenetica non è una questione di poca energia che giunge al bulbo, mancanza di cheratina, etc. ma ha ben altre cause! E’ il tipo di calvizie di cui è affetto la stragrande maggioranze di persone che soffrono di caduta di capelli. Consiste in una progressiva miniaturizzazione e superficializzazione dei follicoli dei capelli. Curare la calvizie è possibile: per ulteriori approfondimenti in merito il sito dell’Istituto Svizzero Dermes contiene numerose informazioni al riguardo.

Esiste una predisposizione all’alopecia androgenetica determinata geneticamente. Ciò che molto probabilmente viene trasmesso sono gli enzimi interessati alla conversione ed alla captazione degli ormoni androgeni, ovvero: le due forme isoenzimatiche della 5-alfa-reduttasi (tipo 1 e tipo 2), la P 450 aromatasi ed il recettore citosolico degli androgeni. Negli uomini predisposti all’alopecia androgenetica, detta anche calvizie, la caduta di capelli può iniziare in qualsiasi momento dopo la pubertà, quando i livelli sierici di androgeno crescono. La forma classica inizia verso i 18 anni. Molti capelli iniziano ad essere sostituiti da più sottili. Si inizia ad avere una recessione bitemporale. Verso i 20 anni i segni di calvizie iniziano ad essere evidenti e la calvizie si evolve a partire da questa età solitamente per peggiorare.